ITINERARI A PIEDI - Camminate - Escursioni - Trekking di più giorni...

GUIDE PRINCIPALI PER IL SETTORE ITINERARI A PIEDI :

Paolo Trentini, Luca Gavioli,  Luisa Mossini, Matteo Saccani, Alessandro Vezzani


Trekking sull'Appennino Bolognese 

17 NOVEMBRE 2019

Sentiero degli Dei - Sul Monte Adone dal Contrafforte Pliocenico  

 

Dalla chiesetta di Badolo (m.430) si sale per boschi e brevi salite sul panoramico crinale del  contrafforte Pliocenico, si tratta di una formazione rocciosa formata da arenarie sedimentate circa 5 milioni di anni fa. La formazione si presenta come una lunga dorsale di arenaria profondamente incavata lungo il fianco ovest, mentre dal lato est presenta un declivio più lieve. La vegetazione e quella tipica della macchia mediterranea,l'itinerario ripercorre in parte " La Via degli Dei" un percorso escursionistico che porta da Bologna a Firenze. Durante la Seconda Guerra Mondiale il monte Adone era parte della Linea Gotica eretta dalle truppe Tedesche per fermare l'avanzata Alleata, questo cadde nell'aprile del '45 dando via libera all'ingresso in val Padana agli alleati. Ancora oggi si possono vedere le trincee e le postazione di difesa Tedesche.

Programma:

Da Badolo (m.400 ) si seguono le indicazioni per Monte Adone (sentiero CAI 110-Via degli Dei), dopo poche decine di metri si lascia il sentiero a sinistra proseguendo in salita su una sterrata, si oltrepassa una presa dell'acqua e si prosegue a mezza costa sulle pendici di Monte del Frate.

Troviamo il piccolo abitato di Campiuno. Lo si attraversa e si prende a sinistra il sentiero 110 - Via degli Dei, che in salita percorre lo scenografico crinale NO di Monte Adone fino alla vetta (Caratteristica doppia croce m 654). Il rientro si scende in direzione nord est verso l'abitato di Brento e da questo si ritorna verso il centro Faunistico. A questo punto è possibile scegliere un itinerario semplice girando ad est del monte frate e di nuovo a Badolo.

Scheda tecnica:

Dislivello salita: m.400 con saliscendi - discesa idem

Lunghezza: 14 km a/r - tempi : 2,15 andata - 1,30 ritormo circa 

Munirsi di scarponcini da trekking obbligatori (sentieri umidi nei boschi!) - bastoncini snodabili - zaino da giornata -  pila frontale (le giornate sono corte!)

Pranzo a sacco 

Partenza: ore 7,30 Piazzale Porta Cerese con auto proprie (car-pooling) o ritrovo alla chiesetta di Badolo.  

 

Quota di partecipazione: € 10,00 

Tessera Arci in corso di validità obbligatoria (sottoscrivibile il giorno stesso al costo di € 13,00 annue) che prevede assicurazione Unipol e numerose scontistiche a livello nazionale e locale (musei, concerti, cinema e teatri). La tessera è valida fino al 1 ottobre 2020.

E' richiesto uno stato buono di salute e una preparazione fisica adeguata al percorso, per eventuali chiarimenti contattare la guida.
La quota non comprende le spese di transfer a carico del partecipante.

In base alle condizioni climatiche e alla necessità la guida ha la facoltà di apportare variazioni rispetto al programma.

Iscrizioni entro 14 novembre 2019 nelle seguenti modalità: 

- compilare il modulo sul sito www.scarponauti.it/iscrizioni/

- oppure inviare una mail a iscrizioni@scarponauti.it specificando nome, cognome, numero di telefono e luogo di ritrovo.

GUIDA: PAOLO 339.6656136 solo per info tecniche e disdette.


a causa maltempo previsto l'escursione è rimandata al  

24 NOVEMBRE 2019   sulle Montagne Bresciane

Colori d'autunno sull'altopiano delle Cariadeghe

 

Il Monumento Naturale Altopiano di Cariadeghe, sito di importanza comunitaria, occupa la porzione nord-occidentale dell’omonimo massiccio calcareo nel comune di Serle, piccolo paese situato a circa 20 km da Brescia in direzione del Lago di Garda. L’altopiano esprime meglio di qualunque altro luogo della Regione Lombardia un tipico altopiano carsico, qui nel tempo l’acqua giocando con la roccia ha creato morfologie del tutto particolari, le doline costituiscono l’elemento del paesaggio più diffuso e più rappresentativo di Cariadeghe, sono depressioni del terreno di varie dimensioni e profondità, le troviamo accostate le une alle altre, fra esse lo spazio solo per tortuosi rilievi su cui scorrono i sentieri immersi in suggestivi paesaggi boschivi e aperti. In autunno i boschi si tingono di mille colori, creando con la luce suggestivi paesaggi di luce. 

Programma:

Lasciata l’autovettura all’area parcheggio di fronte al Rifugio degli Alpini si imbocca un tratto di strada sino all'inizio del sentiero degli Omber posto , sotto la chioma di un maestoso faggio secolare passando per una bellissima galleria di noccioli. Una zona suggestiva, nella quale si registra la maggiore presenza di doline e inghiottitoi, circa 250 unità per Kmq. Il diametro delle doline è di alcune decine di metri, ma frequenti sono anche le forme minori, a piatto, a ciotola, a imbuto nelle quali si aprono vere e proprie grotte percorribili, i cosiddetti Omber. L’accesso alle cavità è consentito solamente se accompagnati dagli speleologi locali che ne custodiscono i segreti. 

Ma il percorso riserva altre suggestioni che scopriremo lungo il cammino. Si prosegue sino alla panoramica cima  del Monte Ucia (m.1169) e alla Corna di Cai (m.1158)  nostra meta finale con grande panorama sulle montagne vicine sino al Lago di Garda. Si ritorna per un bellissimo itinerario, tra maestosi boschi e alberi monumentali, sino all’antico monastero romanico di S.Bartolomeo ( XII° secolo) e al suo particolare cocuzzolo conico (m.933) posto in bellissima posizione verso il lago di Garda sud , da qui in 20 minuti si torna al parcheggio. Fine escursione

Scheda tecnica: 

Difficoltà: T/E (Turistico - Escursionistico nella parte sommitale) necessari scarponcini e bastoncini per tutto il percorso,zainetto da giornata  e pila frontale ( giornate corte!)

In base alle condizioni climatiche e alla necessità la guida ha la facoltà di apportare variazioni rispetto al programma 

Durata: 3,30/4 ore escluse le soste

Sviluppo: 13 km circa

Dislivello: 464 m

Partenza ore 7,30 da Mantova presos P.le Porta Cerese con auto proprie (car-pooling) oppure ritrovo all'inizio del percorso, presso il Parcheggio rifugio Alpini 

Segnaletica: Buona a cura del Parco dell'altopiano e solo in parte segnato bianco e rosso CAI

Pranzo a sacco, oppure (facoltativo) presso rifugio Alpini a fine escursione. 

 Quota di partecipazione: € 10,00 a persona

Tessera Arci in corso di validità obbligatoria (sottoscrivibile il giorno stesso al costo di € 13,00 annue) che prevede assicurazione Unipol e numerose scontistiche a livello nazionale e locale (musei, concerti, cinema e teatri). La tessera è valida fino al 1 ottobre 2020.

E' richiesto uno stato buono di salute e una preparazione fisica adeguata al percorso, per eventuali chiarimenti contattare la guida.
La quota non comprende le spese di transfer a carico del partecipante.

Iscrizioni entro 21 Novembre 2019 nelle seguenti modalità: 

- compilare il modulo sul sito www.scarponauti.it/iscrizioni/

- oppure inviare una mail a iscrizioni@scarponauti.it specificando nome, cognome, numero di telefono e luogo di ritrovo.

GUIDA: PAOLO 339.6656136 solo per info tecniche e disdette.


Evento clou a Milano dedicato ai 500 anni da Leonardo Da Vinci

Walking Tour 

SABATO 30 NOVEMBRE 2019 - POSTI ESAURITI!

Leonardo a Milano Castello Sforzesco, Cenacolo e Vigna 

Milano e Leonardo: un genio al servizio degli Sforza

 

Evento dedicato alla celebrazione dei 500 anni dalla morte del Genio, uno dei più amati tra gli artisti italiani del Rinascimento.  I posti sono limitati alla disponibilità di ingressi per il Cenacolo ma eventualmente ripetibile in altra data se le iscrizioni sono numerose.

Milano è la città  dove Leonardo visse più lungamente. E’ qui che il Maestro ebbe modo di esprimere tutto il suo genio, qui che avvenne la sua maturazione come uomo e come artista, presso la Corte sforzesca. Una corte splendida con un duca, Ludovico il Moro, potente e ambizioso che seppe stimolarne l’ingegno. Per il suo signore e per il ducato, Leonardo si applicò su più fronti, seguendo i suoi mille interessi, sperimentando nei campi dell’arte e della scienza, creando opere immortali, perseguendo sogni meravigliosi e inventando progetti avveniristici. A cinquecento anni dalla morte, riscopriamo con una guida d’eccezione ciò che Leonardo ha lasciato a Milano, opere eccezionali, come il Cenacolo, oltre ad un patrimonio di idee, di intuizioni, di progetti che rappresentano un’eredità preziosa in ogni campo del sapere.

 

Programma

Partenza da Mantova con treno regionale  per Milano Centrale alle h. 6:41 

Ritrovo in stazione alle ore 6:30 preferibilmente già muniti di biglietto. Arrivo a Milano Centrale h. 8:42

(Per chi non parte da Mantova, il ritrovo sarà a Milano Centrale.) 

Con la nostra guida, raggiungeremo a piedi la prima tappa  del nostro tour:

h. 10.00  Visita al Castello Sforzesco e alla Sala delle Asse,  riaperta dopo anni di restauro.  La decorazione rivela una natura splendida e rigogliosa nel pergolato fatto di piante di gelso (Morus) dipinto per celebrare Ludovico il Moro. Nella Sala Verde in un tour virtuale si scopriranno i luoghi di Leonardo a Milano, così come l’artista li ha visti durante i suoi soggiorni milanesi.

Dopo la visita,  percorso a piedi in centro e pranzo libero, prima di raggiungere la tappa successiva:

h. 14.45 IL CENACOLO E SANTA MARIA DELLE GRAZIE  

L’Ultima Cena di Leonardo fu modello insuperato di tanta pittura. E tanti i maestri che furono qui, nel refettorio dei Padri domenicani, per studiare questa immagine che cattura, che ammalia, che commuove. 

Con la visita successiva alla chiesa di Santa Maria delle Grazie si comprende la rivoluzione operata da Donato Bramante in architettura. 

Ed infine, a brevissima distanza, l’ultima tappa per concludere con la “Milano nascosta e segreta”:

h. 16.30 c.  La Vigna di Leonardo e Casa Atellani

E’ proprio qui, nell’attuale Corso Magenta, al cospetto della splendida San Maria delle Grazie che Leonardo ebbe in dono da Ludovico il Moro la famosa Vigna: 16 pertiche di viti di Malvasia di Candia Aromatica, di cui oggi si sono recuperati i camminamenti dei filari e persino il DNA che, a distanza di secoli, ha permesso di far rinascere la “Vigna di Leonardo”.

h. 17.30 circa fine delle visite. 

Ritorno a Mantova con treno regionale delle h. 18:20. Arrivo h. 20:19 

 

Quota di partecipazione: € 58,00 

La quota comprende tutti gli ingressi, visita guidata intera giornata a cura di Marina Fassera, servizio di accompagnamento da Mantova, servizio di microfonaggio. 

La quota non comprende il costo del biglietto Mantova- Milano e ritorno  (€  23,00)

Tessera Arci-Scarponauti  2019-2020 obbligatoria: € 13,00  (possibile sottoscriverla il giorno stesso)

 

Iscrizioni e prenotazioni entro il 26 ottobre:

compilando il modulo sul sito www.scarponauti.it/iscrizioni/

- pagamento intera quota con bonifico bancario : 

Banca Popolare Emilia Romagna - Via Grazioli 46100 Mantova - c/c intestato a: Gli Scarponauti - IBAN: IT 16 B 05387 11500 000001571009 specificando la causale "MILANO 30.11" e nome dei partecipanti.

GUIDA: GIULIANA 338.1020427 solo per info tecniche 


Difficoltà escursionistiche:

T - Turistica (passeggiate) - Itinerari su stradine, mulattiere o comodi sentieri ben evidenti e senza problemi di orientamento (orientativamente da 0 a 400 m. di dislivello).

E - Escursionistico - Itinerari che si svolgono sempre su sentieri segnalati o carrarecce con possibili tratti in terreno misto (pascoli,detriti,pietraie). Richiedono maggior orientamento ed esperienza del territorio montano e discreto allenamento ai dislivelli o camminate (orientativamente da 0 a 700 m. di dislivello).

EE - Escursionisti Esperti - Itinerari generalmente segnalati, che richiedono comunque una capacità di movimento su terreni diversi e impervi. E' richiesta una maggiore preparazione fisica alla sopportazione della fatica,passo sicuro e buona autoconoscenza nell'affrontare passaggi con brevi tratti attrezzati.(orientativamente da 0 a 1000/1200 m. di dislivello).

EEA - Escursionisti Esperti con Attrezzatura - Itinerari o vie ferrate di bassa, media e grossa difficoltà, con uso relativo dei dispositivi di autoassicurazione: moschettoni, dissipatori, imbragatura, cordini, caschetto, ecc. 

Accessori ed abbigliamento base consigliato per il trekking o escursioni giornaliere:

- scarponcini impermeabili da trekking con suola scolpita
- zainetto da 25/35 l. (45/60 per trekking di più giorni)
- giacca a vento impermeabile e traspirante
- bastoncini snodabili.

L'elenco completo di accessori e abbigliamento verrà fornito al momento della partenza dei vari trek nelle serate di presentazione.

Le iscrizioni per escursioni o iniziative giornaliere vanno comunicate direttamente presso gli organizzatori di gita entro il giovedì o la data di scadenza indicata nel programma. Nelle iniziative di più giorni oltre ad aver comunicato la propria adesione all'organizzatore, si è regolarmente iscritti solo dopo il versamento diretto di caparra o quota, stabilita nel programma di viaggio tramite accredito Bancario presso:

Banca Popolare Emilia Romagna, Via Grazioli, Mantova

IBAN : IT16B0538711500000001571009

Gli SCARPONAUTI 

 Circolo ARCI di Turismo Attivo affiliata ad ARCI e AIGAE - Piazza Tom Benetollo 1 - 46100 Mantova - Mob. 349/8614896 -  fax. 03761850644 - P. IVA - 01870050208 -  C.F. - 93030660208 -

e-mail :  info@scarponauti.it 


ARCI MANTOVA

Piazza Tom Benetollo, 1 Mantova - http://www.arcimantova.com/

 Arci Mantova, fondata nel 1964, è un'associazione di secondo livello cui aderiscono 53 circoli e 18.000 soci che, attraverso i circoli affiliati, costituisce una rete di luoghi, esperienze e competenze promosse dai soci ed operatori al fine di sostenere e accompagnare i cittadini e le comunità nell’esprimere bisogni, individuare risposte, interpretare e trasformare in attività interessi sociali e culturali.


I NOSTRI VIAGGI CON ......

ON THE ROAD TRAVEL

 L’Organizzazione tecnica per i nostri viaggi è supportata da On The Road Travel Mantova 

Rea (4) 250648- prot. 2013/40251 - Via Chiassi n.20/e - tel.0376.337149 - info@ontheraodtravel.it 


NOLEGGI E TRASPORTO BICI CON....

 MANTOVABIKEXPERIENCE 

Noleggio bici per ciclotour.   Ampia possibilità di scelta nella tipologia di bicicletta e negli accessori, anche per bimbi e per amici a quattro zampe. Servizio di pick - up completo se il tragitto di andata  e ritorno nella località prescelta è troppo impegnativo.  VIA BACCHELLI N.6 - Marengo - MARMIROLO - a metà strada tra  Mantova e Peschiera sulla omonima ciclovia -  338.1208689 -  mail . info@mantovabikexperience.com 


CICLOFFICINA ERRANTE - RIPARAZIONE BICI A DOMICILIO  

 Mantova e dintorni - Bici da corsa, Mtb, Citybike.

Restauro e personalizzazione bici, saldatura a tig, verniciatura telai e ogni cosa abbia due ruote. 

Sede:  in  Via Ariosto n. 22 - Mantova ( quartiere Valletta Valsecchi) 
CONTATTI:  tel. 0376/325594 -  mob.333/223 4881  - mail : fauster.ff@gmail.com

LA VIA CAROLINGIA - TRATTO MANTOVANO

 https://www.comune.mantova.gov.it/index.php/percorsi

Da Castiglione delle Stiviere fino nella bassa mantovana  in una appassionata camminata nello stile dei grandi cammini europei. L’itinerario si articola su strade campestri e tratti di sentieri passando paesi, piccole borgate tra i panorami delle colline. E' il tratto più naturalistico e storico della celebre Via Carolingia poiché segue la dorsale morenica sino a Mantova e da qui al fiume Po ... 


LE ESPLORAZIONI NELLA BASSA CON....

CAMPAPO

Società Cooperativa Agricola CampaPo

Servizi per la promozione e l’accoglienza turistica dell’Oltrepò Mantovano

Piazza Gramsci, 6 

Pieve di Coriano 

Comune di Borgo Mantovano (Mn)

tel. 327 2266738  - e-mail: info@campapo.it - www.campapo.it 


UN OSTELLO TRA IL MINCIO ED IL PO....

 OSTELLO DEI CONCARI -  l'OSTELLO DEI CICLOTURISTI

A Governolo, pochi chilometri da Mantova sulla confluenza tra il Mincio ed il Po,

un'accogliente Ostello con una simpatica Osteria in luogo tra i più suggestivi della zona....provare per credere !

info@ostellodeiconcari.com


LE  GUIDE PER MANTOVA ...

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE GUIDE TURISTICHE VIRGILIO 

 Tel. 0376225989 - www.virgilioguide.it - 

E-mail: virgilioguide@alice.it

Guide turistiche per gruppi, scuole o singoli, in lingua italiana o straniera. 

Visite guidate ai musei della città di Mantova o limitrofe, anche personalizzate.


ASSOCIAZIONE ITALIANA GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE

www.aigae.org

Ad AIGAE fanno riferimento tanto le Guide Escursionistiche Ambientali che si occupano di Ecoturismo, che gli operatori di Educazione Ambientale che operano come liberi professionisti o nelle maggiori aziende italiane impegnate nella promozione del turismo sostenibile e della didattica ambientale.