Dal 21 al 24 Ottobre 2021

Il sentiero del castagno

Il Sentiero delle Castagne della Valle Isarco, si snoda per 60 km sui soleggiati pendii della Val d’Isarco, toccando luoghi di passaggio dell’antica Via Romea Germanica.

In autunno l’alto Adige ed i boschi di bassa quota assumono colori e sfumature pittoriche, che richiamano gli amanti dei paesaggi e dei boschi alla frequentazione di questi luoghi. Il percorso, attraversa boschi, masi e borghi, offre splendide visioni sulle dolomiti (Catinaccio, Sciliar, Alpe di Siusi, ecc).

Inoltre è il periodo del Torgellen, ed il Sentiero delle Castagne (Keschtnweg) offre la possibilità di gustare e apprezzare anche il vino novello. Saremo ospiti di una piccola e tipica pensione

degli anni ’30 nella borgata/paese di Longostagno, nostro punto di partenza per le varie escursioni tra l’altipano del Renon e la Val d’Isarco. Fine Ottobre è tra i periodi migliori per gustarsi il Törggelen e i caldi colori dell'autunno atesino.....

 

1.a tappa: da SOPRABOLZANO a Longostagno

Partenza ore 7,30 da P.le Porta Cerese con auto proprie. Arrivo a Soprabolzano alle ore 10,00 (parcheggio nei pressi della stazione della funivia e stazione del trenino ). Dal tipico paese di Soprabolzano percorreremo la Freud Promenade ( Passeggiata Froid) sino a Collalbo ( 1,15 ore) imboccando la Fenn Promenade e portandoci al suggestivo sentiero delle Piramidi di terra. Si torna quindi a Collalbo prendendo il tipico trenino che ci riporterà a Soprabolzano e da qui a Longostagno alla piccola pensione.

Punto di partenza e arrivo : Soprabolzano   

Segnavia: Sentiero delle castagne (Keschtnweg) – freud Promenade

Lunghezza del percorso: 12 km circa

Tempo di percorrenza: 3,30 ore + sosta - Dislivello: 300 m salita complessiva,

 

2a tappa: da Longostagno a Barbiano per il sentiero delle cascate e delle tre chiese

Da Longostagno si imbocca la strada che segue dolcemente la collina con bellissime visioni sulle dolomiti . Da qui comincia il sentiero che ci porterà alla antica chiesetta di S.Verena , posta a balcone su tutta la Val d’Isarco. Si prosegue quindi per il piccolo borgo di S. Ingenuino antico luogo di passaggio delle carovane e pellegrini, provenienti dalla Via Romea Germanica, diretti a Bolzano. Si prosegue per strada secondaria sino al Ponte sospeso sulla gola del Rio Gander, prima di cominciare la graduale salita per le cascate a tre salti, create dallo stesso torrente. Saliremo sino all’ultimo salto, per goderci la formazione ed il panorama che offre questa grande cascata ( 150 m. di sviluppo complessivi) . Dalla sua sommità prenderemo il sentiero che, tra bellissimi paesaggi, ci condurrà al caratteristico borgo delle Tre Chiese (Dreichirchen ***) per una sosta a pranzo. Dopo pranzo si scende per sentiero sino a Barbiano, per una visita al Paese e al suo campanile pendente. Un autobus o auto private ci riporteranno a Longostagno verso l’imbrunire.  

Punto di partenza: Longostagno  - Destinazione: Barbiano

Segnavia: Sentiero delle castagne (Keschtnweg) – sentiero delle cascate

Lunghezza del percorso: 13 km  - Tempo di percorrenza: 4,30 ore + sosta

Dislivello: 350/400 m di salita complessivi, idem discesa

 

3a tappa: da Barbiano a Chiusa

Dopo colazione ci porteremo di nuovo a Barbiano, il percorso va in direzione nord verso il Brennero.Passiamo sul lato sinistro della chiesa percorrendo la strada in salita in direzione Vilandro. Il Sentiero delle Castagne ci porterà al piccolo paese di San Maurizio, borgo che ha mantenuto il suo antico fascino. Proseguiamo in direzione Stofels nei pressi di Vilandro attraversando la gola del Rio Zargen. Presso i masi di Stofels seguiamo il segnavia nr. 4 che conduce attraverso prati soleggiati e boschi di castagne fino al centro di Vilandro. Il pittoresco centro di Villandro con la chiesa consacrata a Santo Stefano e le antiche mura, merita una visita. Oltrepassata la chiesa proseguiamo in direzione nord, all'altezza del Monastero di Sabiona il sentiero curva inoltrandosi nella valle Tinnetal ed arrivando in seguito nel centro storico di Chiusa. A Chiusa un minibus ci porterà a Longostagno..

Punto di partenza: Barbiano - Destinazione: Chiusa - Segnavia: Sentiero delle castagne (Keschtnweg)

Lunghezza del percorso: 10,30 km - Tempo di percorrenza: 3,5 ore - Dislivello: 190 m salita, 610 discesa

 

4a tappa: da Longostagno al Rifugio Renon e ai grandi panorami dolomitici

Dopo colazione, da Longostagno in auto imbocchiamo la strada che ci porterà alla stazione di partenza della funivia di Pemmen salendo ai piedi del Rifugio del Renon, che raggiungeremo in un’ora di cammino tra i bellissimi paesaggi dolomitici. Dopo un pranzo di saluto si torna a Pemmen con una escursione tra gli immensi pascoli dell’altopiano (*****) . Fine servizi.

Punto di partenza : Pemmen -  Disl. Salita 350 circa sino al rifugio - Disl. Discesa m.722 a piedi per variante   - Tempi : 1,15 ora la salita e 2,00 ore la discesa + sosta a pranzo in rifugio.

Variante in caso di forte pioggia o temporali : In caso di brutto tempo accertato si scenderà a valle per una visita al centro storico di Bressanone e l'abbazia di Novacella .   

  

DIFFICOLTA’ GENERALI : il percorso non comporta grosse difficoltà tecniche, è di tipo stanziale (con albergo in sede fissa e non a tappe) è adatto però a discreti camminatori. Si cammina su sentieri, strade campestri, strade comunali a basso traffico e pertanto sono consigliati scarponi da trekking. Si consiglia, prima della partecipazione, una preparazione minima al cammino e assenza di problematiche fisiche importanti che possano limitare il cammino ed il gruppo. La guida è a disposizione per consigli e valutazione personale in base alle problematiche.

 

Quota di partecipazione:  €.380 a persona – max 13 partecipanti (la pensione NON dispone di stanze singole).

 

ATTENZIONE :OBBLIGATORIA LA GREENPASS PER TUTTI I PARTECIPANTI O TAMPONE CON RELATIVO ESITO. 

 

La quota comprende :

- Mezza pensione in tradizionale pensione tipica atesina in camera doppia

- Guida Gae per i giorni del cammino.

- Assicurazione medico bagaglio.

- Ritten card che da diritto a : Libero utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige compreso il trenino a scartamento ridotto e la Funivia del Renon - Ingresso in circa 90 musei, castelli ed esposizioni di collezioni in Alto Adige - Una corsa giornaliera di andata e ritorno con la cabinovia del Corno del Renon dal 21 maggio 2013 al 7 novembre 2021

 

La quota non comprende :

- Pranzi e snack;

- Bevande ai pasti;

- Trasporti MN- Longostagno a/r - Trenino - Funivia - Parcheggi - Minibus privato, ecc ed ingressi a strutture storico o monumentali ( che in parte riutilizzeremo con la Ritten card);

- Tutto quanto non indicato alla quota comprende;

 

Iscrizioni:  si ricevono entro e non oltre il 25 settembre 2021 dietro versamento di un acconto di €. 100 a persona presso: Agenzia Viaggi On the road Travel Mantova – Via Chiassi 20/e – tel 0376.337149 –  il saldo dovrà essere versato entro il 15 ottobre 2021

Iban per pagamenti con bonifico: IT 39 L 03069 11512 100000002228

Guida : Paolo Trentini 339.6656136 

 

On the Road Travel Mantova informa che il viaggio acquistato con il presente pacchetto comporta lo svolgimento di attività fisica, adatta a persone di sana e robusta costituzione ed in buone condizioni di salute. Il cliente, con l’acquisto e la stipula del contratto, attesta, per sé e per le altre persone che per suo tramite si sono iscritte al viaggio, il possesso di tali requisiti.

 

IL PRESENTE PACCHETTO DI VIAGGIO E’ REGOLATO DALLE CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI COME DISCIPLINATO DALLA D.L.G.S N. 62/2018- Organizzazione tecnica On The Road Travel Mantova- Rea (4) 250648- prot. 2013/40251

 

Estratto da regolamento di Viaggio:

Recesso del viaggiatore: il viaggiatore ha facoltà di recedere dal contratto in qualunque momento prima dell'inizio del pacchetto dietro pagamento di adeguate spese di recesso.

L’importo della penale sarà quantificato sommando la quota forfettaria individuale di gestione pratica, i premi assicurativi (le quote di gestione pratica e premi assicurativi non sono mai rimborsabili) e le seguenti percentuali della quota di partecipazione, calcolate in base a quanti giorni prima dell’inizio del viaggio è avvenuto l’annullamento (il calcolo dei giorni non include quello del recesso, la cui comunicazione deve pervenire in un giorno lavorativo antecedente quello d’inizio del viaggio):

- dal giorno successivo alla prenotazione fino a 30 gg antepartenza 10%

- da 29 a 20 gg antepartenza 30%

- da 19 a 10 gg antepartenza 50%

- da 9 a 4 gg antepartenza 75%

- da 3 a 0 gg antepartenza 100% .

Alcuni servizi potrebbero essere soggetti a penali differenti, le stesse saranno comunicate all’atto della prenotazione

 

 

 

 

 

 

 

Gli SCARPONAUTI 

Circolo ARCI di Turismo Attivo affiliata ad ARCI e AIGAE - Piazza Tom Benetollo n..1/ a Mantova  - Mob. 349.8614896 

 P. IVA - 01870050208 -     C.F. - 93030660208 - info@scarponauti.it 


ARCI MANTOVA

Piazza Tom Benetollo, 1 Mantova - http://www.arcimantova.com

 Arci Mantova, fondata nel 1964, è un'associazione di secondo livello cui aderiscono 53 circoli e 18.000 soci che, attraverso i circoli affiliati, costituisce una rete di luoghi, esperienze e competenze promosse dai soci ed operatori al fine di sostenere e accompagnare i cittadini e le comunità nell’esprimere bisogni, individuare risposte, interpretare e trasformare in attività interessi sociali e culturali.

La tessera ha validità annuale, dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021 (in deroga rispetto alla scadenza consueta). Dà diritto a partecipare alle attività dei Circoli e delle strutture dell'Associazione di tutto il territorio di Mantova. Dà diritto al socio di partecipare ad ogni momento della vita democratica dell'associazione, dà diritto ai servizi forniti dal Circolo, dall'Associazione a livello locale e a livello nazionale. La tessera dà diritto anche ad una serie di sconti ed opportunità a livello nazionale e locale.

 Per info sulle convenzioni attive visita il sito di Arci Mantova: https://www.arci.it/convenzioni/

CON GLI SCARPONAUTI LA TESSERA COSTERA' 13 EURO ANNUE + IN OMAGGIO UNA SPILLA SCARPONAUTI DA ATTACCARE ALLO ZAINO E l'ESCLUSIVA MAGLIETTA AL COSTO DI € 7,00

Per partecipare alle nostre escursioni è obbligatoria la sottoscrizione della tessera annuale e che da diritto anche ad una copertura assicurativa UNIPOL (infortunio, diaria, etc.). La tessera si può sottoscrivere anche il giorno stesso della partecipazione ad una nostra escursione.


ASSOCIAZIONE ITALIANA GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE

www.aigae.org

Ad AIGAE fanno riferimento tanto le Guide Escursionistiche Ambientali che si occupano di Ecoturismo, che gli operatori di Educazione Ambientale che operano come liberi professionisti o nelle maggiori aziende italiane impegnate nella promozione del turismo sostenibile e della didattica ambientale.


I NOSTRI VIAGGI CON:

 L’Organizzazione tecnica per i nostri viaggi è supportata da  On The Road Travel Mantova  

Rea (4) 250648- prot. 2013/40251

Via Chiassi n.20/E - tel. 0376.337149  info@ontheraodtravel.it 


VISITE GUIDATE A MANTOVA E LAGO DI GARDA:

 ASSOCIAZIONE CULTURALE GUIDE TURISTICHE VIRGILIO 

 Tel. 0376225989  - 338 1020427

 www.virgilioguide.it 

 virgilioguide@gmail.com

Guide turistiche per gruppi, scuole o singoli, in lingua italiana o straniera. Visite guidate ai musei della città di Mantova o limitrofe, anche personalizzate.


NOLEGGI E TRASPORTO BICI CON:

 

 

 

MANTOVABIKEXPERIENCE 

Noleggio bici per ciclotour.   Ampia possibilità di scelta nella tipologia di bicicletta e negli accessori, anche per bimbi e per amici a quattro zampe. Servizio di pick - up completo se il tragitto di andata  e ritorno nella località prescelta è troppo impegnativo.  VIA BACCHELLI N.6 - Marengo - MARMIROLO - a metà strada tra  Mantova e Peschiera sulla omonima ciclovia -  338.1208689 -  mail . info@mantovabikexperience.com 


RIPARAZIONI BICI CON:

CICLOFFICINA ERRANTE RIPARAZIONE BICI A DOMICILIO  

Mantova e dintorni -Bici da corsa, Mtb, Citybike. Restauro e personalizzazione bici, saldatura a tig, verniciatura telai e ogni cosa abbia due ruote.  Sede:  in  Via Ariosto n. 22 - Mantova ( quartiere Valletta Valsecchi) 

CONTATTI:  tel. 0376/325594
333 2234881  fauster.ff@gmail.com

LE ESPLORAZIONI NELLA BASSA CON:

CAMPAPO

Società Cooperativa Agricola CampaPo

Servizi per la promozione e l’accoglienza turistica dell’Oltrepò Mantovano . Piazza Gramsci, 6 - Pieve di Coriano - Comune di Borgo Mantovano (Mn) - tel. 327.2266738 - info@campapo.it - www.campapo.it 


  

DDATTICA

Laboratori di educazione ambientale e tematiche sui temi dell'eco-sostenibilità. Guide in ambiente anche per bambini. 

Le attività di Ddattica sono anche disponibili presso l’Atelier di educazione ambientale esperienziale Montessori che si trova a Piazza Italia 15/b - Quingentole (Mn) -

tel. 328 2843037 - info@ddattica.it - www.ddattica.it


OSTELLO DEI CONCARI -  l'OSTELLO DEI CICLOTURISTI

A Governolo, pochi chilometri da Mantova sulla confluenza tra il Mincio ed il Po,

un'accogliente Ostello con una simpatica Osteria in luogo tra i più suggestivi della zona....provare per credere !

info@ostellodeiconcari.com


LA VIA CAROLINGIA:

 

IN CAMMINO SULLA VIA CAROLINGIA

Il percorso carolingio nel territorio mantovano è stato individuato in un fascio di tracciati che lo solcano da Castiglione delle Stiviere fino a Sermide passando per Solferino, Cavriana, Monzambano, Volta Mantovana, Goito, Soave di Porto Mantovano, Mantova, Virgilio, San Benedetto Po.   Gli Scarponauti si stanno occupando della rimappatura del percorso mantovano per poter organizzare percorsi e servizi per gruppi di cammino.

tel. 339 6656136 - p.trentini@yahoo.it


MANTOVA CAROLINGIA. ORTO CAROLINGIO AL GRADARO

Nasce allo scopo di valorizzare il percorso della Via Carolingia. In questo contesta si sviluppa anche l'ideazione dell'orto/giardino di Carlo Magno, desunto dal Capitulare de villis vel curtis imperii emanato per disciplinare le attività rurali agricole e commerciali delle fattorie dell'impero.

Gli Scarponauti si occupano della visita dell'orto didattico per gruppi e scuole.

tel. 349 8614896 - iscrizioni@scarponauti.it

L'ORTO CAROLINGIO MEDIEVALE DELLA CHIESA DEL GRADARO 

Bisogna ringraziare di questo bellissimo progetto di orto medievale in primo luogo il Presidente/Coordinatore dell'Associazione “Mantova Carolingia” - Arch. Claudio Bondioli Bettinelli, il consigliere Arch. Roberto Soggia per l’ideazione progettuale e il Dott. Giorgio Grossi che, unitamente a Mantova Ambiente e ai bravi giardinieri, hanno posto a dimora piante e specie botaniche opportunamente selezionate. Successivamente a questo, si sottolinea il lavoro di mantenimento, soprattutto nel periodo estivo, compiuto per turni di innaffiatura e prima pulizia ad opera di un gruppo di volontari costituiti da Gli Scarponauti, volontari e persone della parrocchia del Gradaro. E' grazie a questa sinergia che oggi possiamo dirci soddisfatti del bellissimo Orto Carolingio, che proseguirà nel corso del tempo e sarà ampliato con nuove specie vegetali. Sono previste inoltre iniziative culturali e didattiche per la valorizzazione del sito nella prossima stagione primaverile/estiva, tra le quali vogliamo ricordare il gemellaggio con le Associazioni Mantova/Weingarten e Mantova/Paderborn. 

 Per visitare l'Orto contattare il numero 335 402683 o inviare una mail a cbb@libero.it