A partire dal 2006 il Dipartimento per i Beni Culturali e Paesaggistici del Ministero per i Beni Culturali e le Attività Culturali, in collaborazione con l'Associazione "Via Carolingia", ha avviato il progetto di recupero, valorizzazione e gestione dei contesti paesaggistici e culturali interessati dal tragitto che percorse Carlo Magno da Aquisgrana a Roma nell'anno 800 per essere incoronato Imperatore del Sacro Romano Impero da papa Leone III.

 

Questo progetto mira a valorizzare sotto il profilo culturale, storico, artistico, turistico economico e religioso l’itinerario carolingio anche con l'avvenuto ottenimento dell'ufficialità da parte del Consiglio d'Europa della Via Charlemagne/Via Carolingia, affinché crei un collegamento ideale fra i Comuni Italiani, Svizzeri, Belgi, Francesi e Tedeschi che si trovano lungo il tracciato, ne promuova e ne valorizzi gli aspetti turistici oltre a quelli di rilevante patrimonio culturale e paesaggistico. 

 

Il Comune di Mantova, fin dal 2008, e l'Amministrazione Provinciale, sensibili ai propositi del percorso e all’opportunità turistico culturale offerta, hanno deciso di sviluppare il progetto della Via Carolingia proposto dal Ministero dei Beni Ambientali e Culturali.

 

Nel concetto di promozione legato a questa strada percorsa dal re dei Franchi si possono trovare diversi aspetti: la cultura materiale, la quotidianità vissuta, l'economia, la storia dell'arte, l'immaginario collettivo, l'urbanistica, la toponomastica e molto altro.  Gli Scarponauti hanno aderito alla Via Carolingia, come progetto di valorizzazione del territorio italiano ed in particolare mantovano, pensando che unitamente a Mantova e Sabbioneta - Patrimonio Mondiale Unesco - il tracciato potesse costituire un passo importante per la comunità mantovana tutta, dal Nord al Sud della provincia.

 

Nel contempo l'Associazione "Mantova Carolingia" ha attivato la realizzazione di un primo percorso operativo nel territorio mantovano, basandosi su uno precedente, predisposto dalla Società Itineraria in collaborazione con il Politecnico di Milano. 

Il percorso parte da Castiglione delle Stiviere e raggiunge Solferino, Cavriana e Volta Mantovana attraverso le colline moreniche per giungere poi nel capoluogo mantovano e proseguire sino a San Benedetto Po, Sermide e Felonica. 

 

Come contributo al percorso Gli Scarponauti hanno segnalato con apposita cartellonistica il primo tratto, da Castiglione delle Stiviere a Mantova, producendo anche la prima mappa cartacea della Via Carolingia, in collaborazione con la Provincia di Mantova.  

 

Nel 2019, grazie all’intercessione della Diocesi di Mantova, è stata concessa in comodato, presso l’antica chiesa del Gradaro a Mantova, l’area di un antico orto in disuso delle Suore Oblate dei Poveri di Santa Maria Immacolata. Questo terreno, di circa 700 metri quadri, fornisce l’idea per la creazione di un orto medievale prendendo spunto dal Capitulare de Villis, emanato da Carlo Magno verso la fine dell’VIII secolo, per disciplinare le attività agricole dell’impero. L’orto Carolingio è stato visitato con grande afflusso di pubblico, nelle recenti iniziative di Interno Verde a Mantova -  edizioni del 2019 e 2020.

 

 

IL PRESIDENTE 

Arch. Claudio Bondioli Bettinelli

 

 

per altre informazioni :https://www.comune.mantova.gov.it/index.php/cultura/mantova-citta-di-cultura/via-carolingia

 


 L'ORTO CAROLINGIO MEDIEVALE DELLA CHIESA DEL GRADARO 

 

Bisogna ringraziare di questo bellissimo progetto di orto medievale in primo luogo il Presidente/Coordinatore dell'Associazione “Mantova Carolingia” - Arch. Claudio Bondioli Bettinelli, il consigliere Arch. Roberto Soggia per l’ideazione progettuale e il Dott. Giorgio Grossi che, unitamente a Mantova Ambiente e ai bravi giardinieri, hanno posto a dimora piante e specie botaniche opportunamente selezionate. Successivamente a questo, si sottolinea il lavoro di mantenimento, soprattutto nel periodo estivo, compiuto per turni di innaffiatura e prima pulizia ad opera di un gruppo di volontari costituiti da Gli Scarponauti, volontari e persone della parrocchia del Gradaro. E' grazie a questa sinergia che oggi possiamo dirci soddisfatti del bellissimo Orto Carolingio, che proseguirà nel corso del tempo e sarà ampliato con nuove specie vegetali. Sono previste inoltre iniziative culturali e didattiche per la valorizzazione del sito nella prossima stagione primaverile/estiva, tra le quali vogliamo ricordare il gemellaggio con le Associazioni Mantova/Weingarten e Mantova/Paderborn. 

 


 

LA NUOVA SEGNALETICA DELLA VIA CAROLINGIA - TRATTO MANTOVANO

Domenica 18 Ottobre è' cominciata ufficialmente, con i soci volontari del nostro Circolo, l'apposizione della nuova segnaletica della Via Carolingia-tratto Mantovano, da Castiglione delle Stiviere a S.Benedetto Po ( 75 Km) .  

Un ringraziamento alle  persone che a turno, daranno una mano  per tutto l'inverno sino a primavera, quando si inaugurerà il percorso così riqualificato. Mantova e la sua provincia avrà finalmente la possibilità di avere un itinerario di collegamento con la bellissima Via Francigena grazie alla Via Carolingia Mantovana, di cui verranno fornite, sul sito Associazione Mantova Carolingia, le tappe e gli itinerari di collegamento.

 La Via prevede il servizio trasporto bagagli per i camminatori, ed il collegamento con i luoghi di partenza e arrivo.


Il Percorso Mantovano a piedi da Castiglione delle Stiviere  a S.Benedetto Po e al Polirone

 

 

Da Castiglione delle Stiviere, percorriamo il verde paesaggio delle colline moreniche mantovane, tra i delicati profili ornati dalle sagome dei cipressi e i vigneti, passando tra un borgo e l'altro. Da Solferino, teatro di una delle più sanguinose battaglie risorgimentali che la storia ricordi a Cavriana longobarda. Volta Mantovana, con il bel giardino all'Italiana di Palazzo Guerrieri Gonzaga ed i piccoli borghi collinari.Si abbandona il territorio collinare, per inoltrarsi nella fertile pianura sino a Goito. Si prosegue per Rivalta e le Grazie e all'antico porticciolo per scendere sino a Mantova in barca, attraversando la Riserva delle Valli del Mincio.                                                      Cascinali, canali irrigui e sconfinati orizzonti accompagnano il nostro viaggio sino alle porte di Mantova per una sosta giornaliera e visita con trekking urbano al centro storico rinascimentale e all'orto Carolingio. Si riparte da Mantova costeggiando l'antico Mincio e la Riserva Fluviale della Vallazza, sino a Governolo e alla bella conca di Bertazzolo  dove il Mincio entra nel Po .Da qui in barca o a piedi sino a S.Benedetto per una visita all'Abbazia del Polirone.  Ottantacinque chilometri a piedi circa  con i bagagli trasportati al seguito, per rendere ancor più rilassante l’itinerario. Il percorso è fattibile anche al contrario . 

 

La Via Carolingia da Castiglione delle Stiviere a San Benedetto Po  

1.° giorno:  Castiglione delle Stiviere - Solferino - Cavriana  –  Si parte dalla bella Castiglione percorrendo in parte le vie del centro. Si esce dal paese per fare visita  ad un carissimo amico alpinista Fausto De Stefani, per farsi raccontare la sua storia e i progetti scolastici che in Nepal sta ultimando, il luogo magico in cui vive si chiama La collina di Lorenzo e negli anni è diventato  un punto di sosta importante, portatrice di cultura e sostenibilità. Da qui si sale  sulla dorsale morenica sino a Solferino, per una visita al  museo della Croce rossa, alla Rocca (la Spia d'Italia)e all'ossario. Si prosegue  per le belle e dolci colline, sino  al borgo murato di Cavriana -

Lunghezza :Km 15  - Disliv. m.200 circa - Tempi : 3,30/4 ore  : Terreno: collinare

 

2°.giorno : Cavriana – Volta Mantovana - Goito  – Da Cavriana si prosegue per l'antica e bella pieve del 1100, scendendo per le colline ed inoltrandosi per boschetti, campagne , fattorie e prati aridi sino al borgo murato di  Volta Mantovana. Visita al centro storico e a Palazzo Guerrieri Gonzaga e al bellissimo giardino all'italiana  terrazzato ,da qui si scende sulla sponda dx del Mincio e per borghi e soleggiate campagne si arriva a Goito.

Lunghezza : Km 16,00 - disliv. m.100 circa - Tempi: 5,30 ore -Terreno: collinare

 

3° giorno : Goito - Mantova passando per Rivalta e Grazie -  Da Goito si prosegue per la pista ciclopedonale campestre, sino al vecchio borgo di pescatori di Rivalta e  corte fluviale con il piccolo museo etnografico.Da qui si potrà scegliere se proseguire sino a Mantova in barca, attraversando la Riserva Integrale delle Valli del Mincio, oppure proseguire a piedi sino al piccolo borgo lacustre delle Grazie, sede dell'iniziativa mondiale dei Madonnari ( artisti del gessetto) che si tiene il 15 agosto di ogni anno.                          Il borgo è  legato al particolare Santuario Mariano( la chiesa del coccodrillo) che fu un set cinematografico del film '900 di Bertolucci.                                                                                      Anche da qui, tramite il porticciolo  vi è la  possibilità di entrare a Mantova attraverso le belle Valli del Mincio in barca e sbarcando nel giardino/parco  di Belfiore sino al Ponte dei Mulini per entrare poi direttamente in centro storico. 

Possibili varianti:

Da Goito a Mantova a piedi senza barca  km 21 - Disliv. nessuno - Tempi : 5,00 ore - Terreno: pianura in parte ciclopedonali campestri 

A piedi sino all'approdo fluviale di  Rivalta (km 11 - 2,30 ore) + navigazione sino a Mantova 

A piedi sino all'approdo fluviale di  Grazie  (km 14 - 3,30 ore) + navigazione sino a Mantova  

 

4° giorno : Relax a MANTOVA città dei Gonzaga - Trekking urbano con visita al centro storico della città rinascimentale e Palazzo Ducale ( Camera degli Sposi) o Palazzo Te con Guida Turistica-  pranzo in trattoria tipica - passeggiata sino all'orto medioevale Carolingio del Gradaro e alla bella chiesa romanica - pomeriggio libero - cena libera

 

5° giorno : Da Mantova a Governolo itinerario campestre e fluviale, seguendo il corso del Mincio sino al Po . Passeremo infatti per la Riserva della della Vallazza e alla vicina fortezza Franco Asburgica di Pietole e ( tempo permettendo) al sito archeologico etrusco del Forcello. Proseguendo sull'argine si arriverà alla "Macchina Fissa" casa di un maestro giardiniere che costruisce strani giardini e orti. ..ma bellissimi! Arrivo a Governolo nel pomeriggio e aperitivo sulla suggestiva conca del XVI° secolo, presso il nuovo Ostello dei Concari - cena e pernottamento con prodotti dop in ostello/trattoria -  km 23 + soste storiche e gastronomiche ( ore 5,30 complessive)- Terreno: pianura,campagne , argini rive fluviali.  

Possibili varianti:

- In barca da Mantova sino a Pietole  per il lago inferiore, indi a piedi sino a Governolo km 15 - 4,30 ore 

- A piedi sino a Pietole da Mantova  (km 8 - 1,30 ore di cammino ) + navigazione sino a Governolo 

- In barca da Mantova sino a Governolo - 2,30  ore.

 

6° giorno: Da Governolo a  S.Benedetto Po in barca o in minibus a seconda della stagione, indi visita alla bellissima Abbazia del Polirone - pranzo libero - pomeriggio ritorno al punto di partenza con minibus privato.- 9 Km a piedi - 4 ore visita compresa.

 

IN MOTONAVE (opzionabile) : 

Da Rivalta o Grazie sino a Mantova con attracco al ponte dei mulini indi in centro storico.

Da Mantova sino al porto di attracco di S.Benedetto sul Po - indi 9 km a piedi sino al paese e all'abbazia del Polirone. 

Pomeriggio di ritorno  :partenza con minibus alle auto .

Le tappe sono modificabili a seconda dei luoghi di alloggio dei partecipanti.

  

Difficoltà : Facile - (T) turistico - Escursionistico (E) da terreno collinare a terreno di pianura in parte asfaltato  ed in parte su  strade campestri, sentieri.

Accessori indispensabili: zainetto da giornata, scarpe da trekking o running, bastoncini da trekking – cappello e occhiali da sole .

 

La quota comprende :

- Accompagnamento Guida Ambientale Escursionistica -  Guida Turistica nei due centri rinascimentali (Mantova e S.Benedetto Po) durante il percorso.

- Alloggio in Agriturismo/Albergo/B&B. ( a seconda della disponibilità alberghiera) in Camere doppie o singole;

- Pasti : agriturismo - trattorie - osterie - I pranzi sono facoltativi le cene ove non specificato sono incluse nel pacchetto proposta.

- Trasporto Bagagli: al seguito con assistenza lungo il tragitto 

- Ritorno con minibus privato al luogo di partenza.

 Min. 8 persone - max 16 persone -    

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI : iscrizioni@scarponauti.it - mob.339.6656136 

 

 


 

 

 

 

 

Gli SCARPONAUTI 

Circolo ARCI di Turismo Attivo affiliata ad ARCI e AIGAE - Piazza Tom Benetollo n..1/ a Mantova  - Mob. 349.8614896 

 P. IVA - 01870050208 -     C.F. - 93030660208 - info@scarponauti.it 


 ARCI MANTOVA

Piazza Tom Benetollo, 1 Mantova - http://www.arcimantova.com

 Arci Mantova, fondata nel 1964, è un'associazione di secondo livello cui aderiscono 53 circoli e 18.000 soci che, attraverso i circoli affiliati, costituisce una rete di luoghi, esperienze e competenze promosse dai soci ed operatori al fine di sostenere e accompagnare i cittadini e le comunità nell’esprimere bisogni, individuare risposte, interpretare e trasformare in attività interessi sociali e culturali.


ASSOCIAZIONE ITALIANA GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE

www.aigae.org

Ad AIGAE fanno riferimento tanto le Guide Escursionistiche Ambientali che si occupano di Ecoturismo, che gli operatori di Educazione Ambientale che operano come liberi professionisti o nelle maggiori aziende italiane impegnate nella promozione del turismo sostenibile e della didattica ambientale.


I NOSTRI VIAGGI CON:

 

 

 

 L’Organizzazione tecnica per i nostri viaggi è supportata da  On The Road Travel Mantova  

Rea (4) 250648- prot. 2013/40251

Via Chiassi n.20/E - tel. 0376.337149  info@ontheraodtravel.it 


NOLEGGI E TRASPORTO BICI CON:

 

 

 

MANTOVABIKEXPERIENCE 

Noleggio bici per ciclotour.   Ampia possibilità di scelta nella tipologia di bicicletta e negli accessori, anche per bimbi e per amici a quattro zampe. Servizio di pick - up completo se il tragitto di andata  e ritorno nella località prescelta è troppo impegnativo.  VIA BACCHELLI N.6 - Marengo - MARMIROLO - a metà strada tra  Mantova e Peschiera sulla omonima ciclovia -  338.1208689 -  mail . info@mantovabikexperience.com 


RIPARAZIONI BICI CON:

CICLOFFICINA ERRANTE RIPARAZIONE BICI A DOMICILIO  

Mantova e dintorni -Bici da corsa, Mtb, Citybike. Restauro e personalizzazione bici, saldatura a tig, verniciatura telai e ogni cosa abbia due ruote.  Sede:  in  Via Ariosto n. 22 - Mantova ( quartiere Valletta Valsecchi) 

CONTATTI:  tel. 0376/325594 -  mob.333/223 4881  - mail : fauster.ff@gmail.com

LE ESPLORAZIONI NELLA BASSA CON:

CAMPAPO

Società Cooperativa Agricola CampaPo

Servizi per la promozione e l’accoglienza turistica dell’Oltrepò Mantovano . Piazza Gramsci, 6 - Pieve di Coriano - Comune di Borgo Mantovano (Mn) - tel. 327.2266738 - info@campapo.it - www.campapo.it 


  

DDATTICA

Laboratori di educazione ambientale e tematiche sui temi dell'eco-sostenibilità. Guide in ambiente anche per bambini. 

Le attività di Ddattica sono anche disponibili presso l’Atelier di educazione ambientale esperienziale Montessori che si trova a Piazza Italia 15/b - Quingentole (Mn) -

tel. 328 2843037 - info@ddattica.it - www.ddattica.it


 

IN CAMMINO SULLA VIA CAROLINGIA

Il percorso carolingio nel territorio mantovano è stato individuato in un fascio di tracciati che lo solcano da Castiglione delle Stiviere fino a Sermide passando per Solferino, Cavriana, Monzambano, Volta Mantovana, Goito, Soave di Porto Mantovano, Mantova, Virgilio, San Benedetto Po.   Gli Scarponauti si stanno occupando della rimappatura del percorso mantovano per poter organizzare percorsi e servizi per gruppi di cammino.

tel. 339 6656136 - p.trentini@yahoo.it


MANTOVA CAROLINGIA. ORTO CAROLINGIO AL GRADARO

Nasce allo scopo di valorizzare il percorso della Via Carolingia. In questo contesta si sviluppa anche l'ideazione dell'orto/giardino di Carlo Magno, desunto dal Capitulare de villis vel curtis imperii emanato per disciplinare le attività rurali agricole e commerciali delle fattorie dell'impero.

Gli Scarponauti si occupano della visita dell'orto didattico per gruppi e scuole.

tel. 349 8614896 - iscrizioni@scarponauti.it


OSTELLO DEI CONCARI -  l'OSTELLO DEI CICLOTURISTI

A Governolo, pochi chilometri da Mantova sulla confluenza tra il Mincio ed il Po,

un'accogliente Ostello con una simpatica Osteria in luogo tra i più suggestivi della zona....provare per credere !

info@ostellodeiconcari.com


LE  GUIDE PER MANTOVA ...

 ASSOCIAZIONE CULTURALE GUIDE TURISTICHE VIRGILIO 

 Tel. 0376225989  - 338 1020427

 www.virgilioguide.it 

 virgilioguide@gmail.com

Guide turistiche per gruppi, scuole o singoli, in lingua italiana o straniera. Visite guidate ai musei della città di Mantova o limitrofe, anche personalizzate.